Bioanacid: cos’è, a cosa serve e come assumerlo

Bioanacid: cos’è, a cosa serve e come assumerlo
Bioanacid: cos’è, a cosa serve e come assumerlo
User Rating: 0 (0 votes)

Bioanacid non è un farmaco, ma più propriamente un dispositivo medico che ha la funzione fondamentale di proteggere la mucosa gastrica, attraverso la formazione di una pellicola protettiva, che non permette a succhi gastrici e agli acidi di intaccare o colpire la mucosa gastrica stessa. Il dispositivo medico viene assunto, essenzialmente, come cura per tutti quei fattori che possono portare a difficoltà della digestione, ma può essere utilizzato anche come prevenzione per eventuali disturbi gastrici. 

La mucosa gastrica e le sue funzioni

Le pareti dello stomaco sono formate da più tuniche sovrapposte; la mucosa gastrica è uno strato mucoso situato all’interno dello stomaco. Si tratta dello strato più interno dello stomaco, situato in prossimità dei prodotti della digestione. La mucosa gastrica è uno strato fondamentale dello stomaco, in grado di avere funzione di barriera contro acido cloridrico, pepsine e cellule che scompongono il bolo alimentare. Attraverso l’azione della mucosa, il tessuto epiteliale risulta così essere protetto. 

Uno dei problemi più comuni, dal punto di vista salutare, è quello relativo al bruciore di stomaco. Tuttavia, questo è semplicemente un modo molto comune per parlare di acidità gastrica, dovuta essenzialmente a diversi fattori: fumo, alcol o infezioni sono fattori esogeni; eccessiva produzione di pepsina e acido cloridrico sono, invece, fattori endogeni. Un’altra causa del bruciore di stomaco può essere la gravità o l’assunzione di determinati farmaci.

Quando si parla, invece, di gastrite si intende un’infiammazione della mucosa gastrica (nonchè della parete dello stomaco e del duodeno). La gastrite può essere acuta, se causata da un’eccessiva ingestione di cibo, e porta alla ripugnanza per il cibo ma – allo stesso tempo – anche a diminuzione del senso di appetito. Diversa, invece, è la gastrite cronica, spesso causata dalla presenza del batterio Helicobacter pilori, che si anneda nei tessuti dello stomaco e riesce a sopravvivere per anni indisturbato; nella maggior parte dei casi, infatti, per anni rimane indisturbato prima di causare bruciori e tutti gli altri sintomi.  

Come assumere il Bioanacid

Il Bioanacid non va considerato come un farmaco, ma come un dispositivo medico adatto sia alla prevenzione che alla cura di eventuali disturbi gastrici. Nonostante sia un ottimo prodotto per prevenire disrturbi, esso può essere utilizzato anche come cura per tutti i sintomi legati alla difficoltà di digestione: bruciore, acidità, pesantezza, meteorismo e altri fattori. Inoltre, il prodotto è anche ottimo come lenitivo del bruciore di stomaco.

Il Bioanacid può essere assunto dalle persone di età superiore a 6 anni e anche dalle donne in gravidanza. Lo si assume facendolo lentamente sciogliere in gola; generalmente è preferibile assumerlo – specie in casi di reflusso gastroesofageo – dopo i pasti principali e prima di andare a dormire. Non ci sono controindicazioni: il prodotto va preferibilmente consumato entro sei mesi dalla sua apertura, e tenendolo quanto più possibile chiuso dopo averlo usato.  

Neobioanacid, nuova versione del prodotto

Attualmente il Bioanacid è andato fuori commercio, ed è stato sostituito dalla nuova versione del prodotto, Neobioanacid. Il prodotto è stato messo a punto da Aboca – leader nel settore della farmaceutica e dell’integrazione – ed è in grado di contrastare reflusso acido e acidità gastrica. Il prodotto ha le medesime caratteristiche del precedente, andato fuori commercio, ma estende il suo campo di azione non soltanto alla prevenzione e alla cura di disturbi gastrici.

Esso è infatti indicato per reflusso gastroesofageo, difficoltà digestive, rigurgito acido, tosse con sapore acido in bocca e bruciore alla gola, bruciore alla bocca dello stomaco e reflusso e digestione complicata in gravidanza, soprattutto in gravidanza. Anche l’Aboca Neobioanacid può essere assunto da tutte le persone con età superiore a 6 anni e dalle donne in gravidanza. E’ molto semplice da assimilare anche da chi ha difficoltà ad assumere pillole. 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.