Cosa mangiare prima di correre?

Una guida su cosa mangiare prima di correre.

Una delle domande più frequenti fra i neofiti della corsa è quella relativa a cosa si dovrebbe (o sia possibile) mangiare prima di andare a correre. Molti pensano che mangiare qualcosa prima di correre faccia male e che possa causare problemi garstrointestinali o crampi. Altri invece sono preoccupati di rimanere senza forze nel momento in cui solcano le strade e sono proprio sul più bello. Ecco alcuni consigli su cosa, come e quando mangiare prima di una corsa.

 

Come mangiare prima di correre?

Prima di metterti a correre non dovresti sentirti nè affamato nè appesantito. In effetti mangiare subito prima di una corsa può esporti al rischio di un bel mal di pancia o di forti crampi. D’altro lato è altrettanto vero che correre a stomaco vuoto può farti rimanere senza forze e lasciarti senza carburante proprio quando il gioco si fa serio.

Allora, la soluzione migliore dettata dal buon senso è quella di consumare qualcosa di nutriente e leggero circa 2 ore prima di iniziare a correre.

 

Cosa mangiare prima di correre

La scelta di cosa mangiare prima di correre è, in questo caso, fondamentale. Mangiare qualcosa di sbagliato, prima di allacciarti le scarpe e di iniziare le tue falcate, potrebbe far finire la tua corsa nel bagno più vicino o in preda ai crampi allo stomaco.

Quindi, mangia qualcosa ad alto contenuto di carboidrati, con pochi grassi e che ti dia un po’ di fibre e proteine. Una buona idea potrebbe essere un piatto di pasta o dei fiocchi di cereali, con un po’ di frutta (magari una bella banana ricca di potassio).

Evita assolutamente cibi molto grassi o con moltissime fibre: rallentano la digestione e potrebbero darti dei bei problemi.

 

Mangiare prima di correre e digestione

La regola generale dice che, prima di correre, si dovrebbe aver completato la digestione. Quindi, il tempo che dovresti aspettare prima di metterti a correre, dipende essenzialmente da cosa hai mangiato.

Se hai consumato un pasto molto abbondante, dovresti aspettare fra le quattro e le due ore prima di correre. Questo è particolarmente vero se hai mangiato qualcosa di “pesante”, come un bel fritto o un panino con la porchetta. Anzi, in un caso simile, sarebbe proprio il caso di rimandare il tuo allenamento.

Se invece ti sei mangiato un piatto di pasta al sugo o hai fatto una colazione con pane e miele (insomma, se hai mangiato “leggero” e senza eccessi), un’attesa di una o due ore potrebbe essere sufficiente. Comunque ricorda sempre: tutto dipende da cosa ti sei messo nello stomaco. Poi, considera anche che ognuno ha il sistema digestivo che si ritrova e quello che va bene a qualcuno non è detto che sia valido pure per te.

Alcuni runners adottano la tattica di annotare cosa hanno mangiato prima di un’uscita (specie se si tratta di un percorso lungo) e quindi di registrare come si sono sentiti e di come è stata la loro performance. In questo modo, ricontrollando tutti i loro appunti, possono capire quali alimenti hanno avuto il miglior effetto sulle loro prestazioni.

Nel caso in cui tu sia un appassionato delle corse mattutine e non volessi sacrificare ore di sonno in onore della digestione, prova con una colazione molto leggera e facilmente digeribile come una barretta ai cereali o una banana. Tieni sempre a mente che non puoi comunque metterti a correre con il boccone in bocca, quindi dovresti aspettare sempre almeno tre quarti d’ora tra l’ultimo boccone e la prima falcata.

Poi, non ti dimenticare di bere: la maggior parte delle persone si sveglia disidrata (se dormi per otto ore, significa che non hai bevuto per otto ore): quindi i podisti mattutini sono i più soggetti ai rischi della disidratazione. Se, infine, pensi di correre per più di 45 minuti assicurati di portare qualcos’altro da mangiare con te (un’altra barretta ai cereali o una mela).

 

Mangiare prima di una gara

Quando ti alleni per una gara, non puoi lasciare spazio alle improvvisazioni nemmeno per quanto riguarda la tua alimentazione. La tua dieta, in questa circostanza, è parte integrante del tuo programma di allenamento. Quindi, dovrai consumare cibi che conosci bene e di cui sei sicuro, rispettando i tempi della tua digestione. Usa la tattica che ti abbiamo suggerito prima: prendi sempre nota di cosa mangi prima di correre e analizza le reazioni del tuo corpo durante la corsa.

Ricordati sempre che, a differenza del percorso e delle condizioni di una gara, tu hai il pieno controllo sulla tua dieta e sulle tue abitudini alimentari. mangiare correttamente rispettando i giusti tempi, prima di una prova impegnativa, ti metterà un passo avanti agli altri.

 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.